“ERCOLE IL FONDATORE” AL MUSEO DI SANTA GIULIA A BRESCIA

ERCOLE IL FONDATORE” AL MUSEO DI SANTA GIULIA A BRESCIA

Al museo di Santa Giulia a Brescia, accanto alla mostra di “Matisse e la suggestione di Michelangelo”, si può vedere anche un’altra accattivante esposizione: “ERCOLE IL FONDATORE”. Per la prima volta, un’esposizione rilegge in maniera sistematica, dall’antichità pagana al Rinascimento, il mito dell’eroe greco, considerato, fin dal Medioevo, il fondatore di Brescia. Questa leggenda si rafforzò nel Quattrocento alla luce di testimonianze archeologiche di epoca romana, rinvenute nel Foro della città. Ercole, inoltre, nella stessa epoca, venne ritratto in affreschi come quelli della chiesa di Sant’Antonio di Anfo, in val Sabbia, vicina al lago d’Idro a rafforzare la credenza popolare secondo cui Ercole avrebbe sconfitto l’Idra in quell’ area. Antiche fonti di Brescia testimoniano, inoltre, che nel Rinascimento anche Lattanzio Gambara e Romanino eseguirono di Ercole degli affreschi, andati poi perduti, nel palazzo del Capitano in Broletto.

La prima preziosa opera che si incontra nel percorso è un bronzetto ritrovato nel santuario di Sulmona e oggi allogato nel ricco Museo Nazionale Archeologico di Chieti – che conserva, altresì, il capolavoro unico del Guerriero di Capestrano, cult di ogni libro di storia dell’Arte -. La scultura, in ottime condizioni, rappresenta Ercole a figura intera. Preziosa anche la facciata in marmo del sarcofago di età imperiale in cui è scolpito il mito delle dodici fatiche di Ercole, conservata a Palazzo Altemps di Roma. Un frammento di lastra in terracotta, conservato al Museo Gregoriano Etrusco, raffigura invece “Ercole e l’Idra”, mostro dalle nove teste ucciso e bruciato dall’eroe per evitare che ricrescessero altre teste.


Allo stesso tema è improntata la piccola e celebre tavola rinascimentale dipinta da Antonio Pollaiolo, prestata eccezionalmente dagli Uffizi, in cui l’eroe è raffigurato in tutta la sua potenza e forza.
Dai Musei Vaticani provengono altre opere con le effigi delle fatiche dell’eroe. I due tondi di bronzo di Jacopo Alari Bonacolsi detto l’Antico sono stati, invece, prestati dal Museo Nazionale del Bargello di Firenze. Non mancano, inoltre, vari oggetti d’uso, come la Coppa d’argento del Museo Nazionale di Napoli, nei quali ricorrono immagini di Ercole e le placchette di bronzo di proprietà dei Musei di Brescia.

Si tratta, insomma, di singolari opere che in diversi materiali esaltano una delle figure più suggestive del mito greco romano che riscatta, con le dodici fatiche, l’emblematico dolore degli uomini raggiungendo la perfezione e lo stato di divinità con la sua ascesa al cielo dove brilla la costellazione a lui dedicata.   Il mito di Ercole, in sintesi, rappresenta la forza, la virtù, e la generosità che sono alla base della saggezza.

L’esposizione, curata da Marco Bona Castellotti e da Antonio Giuliano, coadiuvati da un valido comitato scientifico, si avvale di un catalogo ragionato, edito da Electa, in cui, inoltre, si vaglia “ il passaggio fra il mito pagano di Ercole e il recupero che avvenne in sede cristiana nel Medioevo, e poi nel Rinascimento” con ampi apparati fotografici in cui Ercole, in età cristiana, venne ad esempio rappresentato nelle facciate del Duomo di Fidenza e in San Marco a Venezia.

E’ una mostra, dunque, composita e accattivante che si può visitare fino al 12 Giugno 2011.

Anna Maria Di Paolo @

Brescia. Museo di Santa Giulia “Ercole, il fondatore” Orari: lunedì – giovedì: 9- 20; venerdì e sabato: 9 – 21; domenica: 9 – 20.
Biglietti: Intero € 14,00; Ridotto € 11,00.
Diritto di prevendita di € 1,50 su ogni ingresso prenotato ad esclusione delle scolaresche.
Info: http://www.matissebrescia.it


Annunci

Informazioni su annamariadipaolo

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Questa voce è stata pubblicata in ARTE antica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...