NOVITA’ AD ILLUMInazioni, 54.a BIENNALE D’ARTE DI VENEZIA

NOVITA’ AD ILLUMInazioni, 54.a BIENNALE D’ARTE DI VENEZIA

 Novità alla Biennale 2011.

E’ stata nominata dalla direttrice Bice Curiger La Giuria internazionale della 54. Esposizione Internazionale di Arte che risulta composta da:

Hassan Khan, Egitto – Presidente della Giuria, artista visivo e musicista sperimentale, vive e lavora a Il Cairo.

  Carol Yinghua Lu, Cina, curatrice indipendente e critica d’arte, collabora con diverse testate internazionali come Frieze, Contemporary e e-flux.

  Letizia Ragaglia, Italia, curatrice e specializzata in museologia e arte contemporanea, dirige il Museion, Museo d’Arte Contemporanea di Bolzano.

  Christine Macel, Francia, scrittrice, critica d’arte, dal 2000 è curatrice capo presso il Centre Pompidou di Parigi.

  John Waters, Stati Uniti d’America, cineasta, attore, scrittore, artista e collezionista d’arte.

Si tratta, dunque, di una scelta particolarmente varia e articolata nei suoi componenti per discipline, competenze e provenienze.

La novità, tuttavia, non è questa bensì la decisione della Direttrice Bice Curiger di esporre nel Padiglione Centrale ai Giardini tre grandi tele di Tintoretto, concesse in prestito alla Biennale di Venezia dalla Soprintendenza per il Polo Museale Veneziano.

Sono: l’Ultima Cena, dipinta per la Basilica di San Giorgio Maggiore, tra le ultime e più significative opere del Tintoretto, proveniente dalla Basilica di San Giorgio Maggiore, il Trafugamento del corpo di San Marco, dipinto per la Sala Capitolare della Scuola Grande di San Marco tra il 1562 e il ’66 e la Creazione degli Animali, realizzata tra il 1551 e il ‘52 per l’Albergo della Scuola della Trinità come parte di un ciclo ispirato alle storie della Genesi e ora, entrambe, conservate presso le Gallerie dell’Accademia.

Tintoretto è “uno degli artisti più sperimentali nella storia dell’arte italiana” dice Bice Curiger e questi quadri “esecitano un fascino particolare per la loro luce estatica, quasi febbrile, e per il loro approccio temerario alla composizione che capovolge l’ordine classico e definito del Rinascimento. Le opere giocheranno un ruolo di primo piano nella mostra, instaurando un rapporto artistico, storico ed emozionale con il contesto locale”.

La Biennale effettuerà un intervento di manutenzione straordinaria su questi dipinti e anche sugli altri tre teleri con le Storie di San Marco, conservati presso le Gallerie dell’Accademia e non richiesti in prestito, per contribuire alla migliore presentazione delle Storie, in vista della riapertura delle Gallerie dell’Accademia.

I tre capolavori dunque saranno come un faro di luce per la mostra ILLUMInazioni, allestita al Padiglione Centrale ai Giardini e all’Arsenale, formando un unico percorso espositivo, nel novero di 82artisti da tutto il mondo, di 89 Partecipazioni nazionali e di 37 Eventi collaterali.
Quanto ai premi ufficiali la Giuria assegnerà: Leone d’oro per la migliore Partecipazione nazionale; Leone d’oro per il miglior artista della Mostra ILLUMInazioni e Leone d’argento per un promettente giovane artista della Mostra ILLUMInazioni.

I Leoni d’Oro alla carriera saranno assegnati agli artisti Franz West e Sturtevant Win.

Franz West, 64 anni, viennese, è diventato famoso per le sculture che fondono arte e arte applicata. Nel 1992 ha rappresentato l’Austria nel padiglione ufficiale della Biennale con un lavoro in sette parti intitolato “The Fragile at its Cloaca”.

Sturtevant Win, nata nell’ Ohio nel 1930, ha anticipato l’arte concettuale, si è interessata alle questioni dell’originalità dell’arte e ha creato repliche dei lavori di artisti quali Duchamp, Frank Stella, Warhol, Beuys, Gonzalez-Torres e Paul McCarthy.
Nel 2010 ha realizzato per il Musée d’Art Moderne de la ville de Paris video e performance.

Due premi dunque assegnati ai due artisti «per l’unicità e la particolare attualità del loro contributo all’arte contemporanea, e per aver sviluppato un’opera ricca e piena di forza, che invita a vedere la produzione artistica in connessione ad altri ambiti intellettuali».

La cerimonia di premiazione, infine, avrà luogo sabato 4 giugno 2011 alle ore 12 ai Giardini della Biennale, giorno di apertura al pubblico.

Anna Maria Di Paolo               © Produzione riservata

 ILLUMInazioni, 54.a BIENNALE D’ARTE DI VENEZIA dal 4 giugno al 27 novembre 2011. Apertura al pubblico il 4 Giugno alle ore 10.

http://www.labiennale.org

Informazioni su annamariadipaolo

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Questa voce è stata pubblicata in ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA. Contrassegna il permalink.