LEONARDO DREW: SCULTURE A NAPOLI

LEONARDO DREW: SCULTURE A NAPOLI

 

Leonardo Drew, scultore afro-americano di fama internazionale, usa i rifiuti della società dei consumi ricomponendoli in arazzi, in complessi filari di cotone, in pile di scatole di legno, riempite di oggetti trovati, spesso incrostati di ruggine per suggerire il decadimento, in balle di cotone grezzo, corda, e sacchetti di tela come quelli di raccoglitori neri di cotone, che evocano la vita in schiavitù, costituiscono una metafora, quindi, della società dei consumi e la degenerazione urbana con una scelta che rimanda al Minimalismo e all’Espressionismo Astratto.

Leonardo Drew nato nel 1961 in Florida, ma cresciuto nel Connecticut, in un modesto quartiere popolare, Leonardo Drew ha studato alla Parsons School of Design di New York e si è diplomato all’Accademia di Belle Arti Cooper Union di New York.

Dagli anni ’80 si dedica alla scultura e alla ricerca sperimentale sui materiali componendo installazioniastratte di forte impatto visivo.

Sue opere sono esposte in collezioni private e pubbliche quali il Metropolitan di New York, il Guggenheim di New York e di Bilbao, il Museo di St Louis, al Museo d’arte dell’Università di Harvard e la Tate di Londra.

Drew vive e lavora tra New York e San Antonio in Texas.

Leonardo Drew nella mostra alla galleria “Napolinobilissima” di Napoli propone le sue griglie composite e assemblate
riferendosi all’importanza per lui della sistematicità:

La griglia è la mia fonte di salute mentale. Altrimenti sarebbe solo rumore.Queste cose sono forti ma se si sa cosa cercare, esse ti parleranno”.

Drew, insomma, riorganizza in nuova vita i materiali trovati: pezzi di legno e rottami di ferro, carta, cotone, imballi di plastica, macerie, stracci in composizioni scultoree potenti ed armoniche che emblematicamente evocano il ciclo di nascita-morte-rinascita.

 Riproporre a Napoli un’ installazione specifica e 16 opere del genere diventa quasi un è un augurio di cambiamento del dissesto di una città che è stata sede di Capitale e rimane una delle città più belle d’Europa.

 La mostra si avvale di un catalogo con testi in italiano ed inglese.

Anna Maria Di Paolo ©

 LEONARDO DREW alla Galleria Napolinobilissima, Piazza Vittoria 6, Napoli

dal 22 settembre 2011, ore 19 al 19 novembre 2011; da lunedì a sabato 10.30/13 e

17.30/20.30. Ingresso libero

 info@gallerianapolinobilissima.it

 

 

Informazioni su annamariadipaolo

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Questa voce è stata pubblicata in ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA. Contrassegna il permalink.