MARKUS RAETZ al LAC Lugano Arte e Cultura

MARKUS RAETZ al LAC

Lugano Arte e Cultura

17b. M.Raetz, Crossing, 2002

Markus Raetz, classe 1941, è un artista bernese le cui opere sono ospitate nella prima mostra monografica al Museo d’arte della Svizzera italiana (MASI Lugano) nella sede espositiva al LAC Lugano Arte e Cultura.

La mostra proviene dal Kunstmuseum di Berna e dal Musée Jenisch di Vevey, sedi delle prime tappe dell’esposizione nel corso del 2014 e a Lugano è arricchita da un’installazione inedita intitolata Chambre de lecture, appositamente realizzata.

La natura della percezione è Il soggetto dominante del lavoro di Raetz che cura le sue opere non tanto per ciò che rappresentano, ma per il modo in cui vengono percepite dallo spettatore.

Fin dagli anni Sessanta, infatti, Markus Raetz ha realizzato una serie di lavori che si interroga sulla relatività della visione e sulle diverse prospettive dalle quali si può osservare il mondo sviluppando uno straordinario percorso creativo incentrato sulla relazione fra l’osservatore e l’opera. Centocinquanta opere formano la mostra racconta, si tratta di: “parole, forme primarie, volti, oggetti che permettono di cogliere gli elementi costitutivi del suo singolare vocabolario artistico. Grazie a un approccio al tempo stesso ludico e concettuale, Raetz crea incisioni, disegni e sculture in cui questi soggetti, in apparenza semplici e accessibili, rivelano la complessità della realtà che ci circonda”.

15. M.Raetz, Me-We, 2007

Raetz ha anche utilizzato le incisioni esplorando le varie tecniche calcografiche in cui si esprime con ancora maggiore libertà creativa rispetto alla pittura e al disegno.

La ricerca grafica di Raetz è altresì accompagnata da una corrispondente indagine scultorea congegnata in modo tale che opere, guardate da diversi punti di vista, assumono una diversa valenza.

11. M.Raetz, Zwei Pole, 1994-2014

Chambre de lecture inoltre, presentata in uno spazio dedicato e distinto rispetto all’allestimento della mostra, costituisce un ideale punto di partenza per avvicinarsi alla poetica di Markus Raetz. La Chambre de lecture è composta da 432 profili in filo di ferro modellati dall’artista e sospesi ordinatamente davanti alle pareti di uno spazio neutro. I profili si animano al più lieve spostamento d’aria, dando vita a una serie di affascinanti dinamiche: uno sguardo ravvicinato permette di cogliere il mutamento delle espressioni di ogni singolo elemento, o ancora i dialoghi sfuggenti fra due o più profili, mentre nel suo insieme l’opera sembra fluttuare, come se seguisse il propagarsi di un moto ondulatorio, di un’eco. 

Alla Chambre de lecture è dedicata l’omonima pubblicazione (Edizioni Casagrande) realizzata in occasione della mostra dal MASI Lugano. Il libro racconta l’opera con 360 immagini e i testi di Francesca Bernasconi, curatrice dell’esposizione, e Marco Franciolli, direttore MASI Lugano.

14. M.Raetz, Flourish, 2001

Arricchisce il volume una selezione di immagini a colori realizzate dal fotografo Alexander Jaquemet nell’atelier dell’artista.

Anna Maria Di Paolo

LAC Lugano Arte e Cultura, Piazza Bernardino Luini 6, Lugano, fino al 1 maggio 2016.

Orari Martedì, mercoledì e domenica: 10:30 – 18:00 Giovedì, venerdì e sabato: 10:30 – 20:00 Chiuso lunedì

Ingresso Intero: chf 15.- Ridotto AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17-25 anni: chf 10.- Ingresso gratuito <16 anni, la prima domenica del mese, sabato 12 e domenica 13 settembre

press: mariachiara.salvanelli@ddlstudio.net

info@masilugano.ch

http://www.masilugano.ch

Informazioni su annamariadipaolo

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Questa voce è stata pubblicata in ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA. Contrassegna il permalink.