Roma. Omar Galliani Estasi mistica e pienezza creativa. Omaggio a Santa Teresa d’Ávila Tempietto del Bramante San Pietro in Montorio a Roma

Roma. Omar Galliani

Estasi mistica e pienezza creativa. Omaggio a Santa Teresa d’Ávila Tempietto del Bramante
San Pietro in Montorio a Roma


DSC_0248m

Omar Galliani ricorre al disegno, per strati sovrapposti, ma anche alla scultura per esprimere la leggerezza estetica del cielo o la pesantezza della terra, la fragilità umana o l’energia, come potenza della fede.

Forse per questo Galliani ha concepito l’ “Estasi mistica e pienezza creativa. Omaggio a Santa Teresa d’Ávila” per una mostra all’interno di uno scenario non raro, ma unico: il Tempietto del Bramante in San Pietro in Montorio a Roma; esposizione resa possibile dall’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia e dalla Reale Accademia di Spagna a Roma, che ancora possiede l’annesso Convento ceduto allo Stato Iberico nel 1876 dallo Stato Sabaudo.

Galliani, che ha esordito col gruppo degli Anacronisti, nel tempo ha percorso il suo originale iter sempre reinterpretando e contaminando immagini e modelli classici: angeli, santi, iconografie estetiche e mistiche che lo affascinano per l’idea dell’ala che “”sospende un corpo e lo libra nell’aria”

Tale è il valore che assumono le piume realizzate in bianco marmo Carrara e collocate ai piedi delle due immagini della Santa, le quali sintetizzano il contrasto tra la terra e il cielo, tra la leggerezza dell’angelo e la pesantezza della pietra terrena.

Quattro sono in totale i lavori che scandagliano l’evento mistico dell’estasi di Santa Teresa, realizzata – su materiali diversi, tavola, marmo e legno dorato – con dinamismo spirituale, tensione emozionale e finezza artistica.

I quadri sono tre: uno frontale, ai piedi dell’altare, e due laterali, auto portanti, per rispetto del luogo, realizzati in punta di matita su tavola con uno sfumato intenso, nel contrasto tra le linee sottili e definite e i chiaroscuri morbidi.
La scultura invece viene usata per arricchire l’idea progettuale.
L’immagine della Santa si incontra nelle tavole laterali ed è colta nell’istante dell’abbandono mistico, mentre la tavola centrale, che raffigura un mazzo di rose, è collocata ai piedi dell’altare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E’ come una offerta e un dono mistico dell’artista all’immagine di San Pietro, che sovrasta l’altare e si collega simbolicamente anche all’immagine di Santa Teresa.
La freccia mistica, in legno dorato, che fuoriesce dal foro, in corrispondenza del luogo della crocifissione dell’Apostolo, proietta sulla Santa la sua ombra, realizzando un ulteriore collegamento tra Santa Teresa e San Pietro.

Si tratta di un’ intensa installazione, dunque, che è giocata su rimandi e sguardi interiori profondi in cui spiritualità e idealità vanno oltre l’occhio.

La mostra è stata ideata e realizzata con il contributo scientifico e culturale dell’Università Roma Tre e, in particolare con l’apporto del Rettore-architetto, Mario Panizza e di Otello Lottini, docente e Curatore della “Collezione d’Arte Contemporanea” dello stesso Ateneo.

Omar Galliani si è confrontato con l’ esperienza religiosa rinascimentale: Santa Teresa d’Ávila, sublime mistica spagnola di cui ricorre il quinto centenario della nascita, e con l’architettura perfetta del Tempietto del Bramante al Gianicolo, capolavoro architettonico – divenuto modello del tempio rinascimentale, ripreso anche in pittura da Perugino e Raffaello come sfondo ne “Lo sposalizio della Vergine “ – e uno dei luoghi simbolo della Cristianità e di Roma.

 

Anna Maria Di Paolo


Roma. Omar Galliani. Estasi mistica e pienezza creativa. Omaggio a Santa Teresa d’Ávila Tempietto del Bramante, San Pietro in Montorio; 
dal 22 aprile al 31 maggio 2016, da martedì a domenica: ore 10-18.

Ufficio Stampa:
Università degli studi Roma Tre
Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia
Reale Accademia di Spagna a Roma

In collaborazione con:
Studio ESSECI, Sergio Campagnolo
gestione1@studioesseci.net – Stefania Bertelli- .

Annunci

Informazioni su annamariadipaolo

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Questa voce è stata pubblicata in ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA. Contrassegna il permalink.