Venezia. Helmut Newton. Fotografie a La Casa dei Tre Oci

Venezia. Helmut Newton. Fotografie

a La Casa dei Tre Oci

10__Helmut_Newton_French_Vogue_Melbourne_1973_copyright_Helmut_Newton_Estate

Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes è una mostra di 200 immagini dell’Artista berlinese, importante fotografo, famoso per lo studio dettagliato del nudo femminile.

La rassegna raccoglie le immagini di White Women, Sleepless Nights e Big Nudes, i primi tre libri di Newton pubblicati alla fine degli anni ‘70 e gli unici volumi curati dallo stesso Newton.

Le fotografie, realizzate sia per committenza sia liberamente, costruiscono un racconto contraddistinto da eleganza e stile.

Queste opere sono presenti per la prima volta a Venezia, e la cura dell’esposizione è di Matthias Harder e Denis Curti. Organizzata da Civita Tre Venezie, in collaborazione con la Helmut Newton Foundation, è frutto di un progetto, nato nel 2011 per volontà di June Newton, vedova del grande fotografo.

!NE-SW 2741-21

!NE-SW 2741-21

In White Women, pubblicato nel 1976, Newton sceglie 84 immagini a colori e in bianco e nero, introducendo per la prima volta il nudo e l’erotismo nella fotografia di moda. In equilibrio tra arte e moda, infatti, gli scatti sono per lo più nudi femminili, ispirati ad esempio alla Maya desnuda e alla Maya vestida di Goya, del Prado di Madrid. L’aver introdotto il nudo nella fotografia di moda è una sua precipua provocazione, dunque, seguita poi da molti altri fotografi e registi.

In Sleepless Nights del 1978 sono ancora le donne, i loro corpi e gli abiti, i protagonisti. Newton. Tuttavia, inizia la fase in cui egli trasforma le immagini da foto di moda a ritratti e da ritratti a reportage. Il volume raccoglie 71 fotografie a colori e in bianco e nero, nel suo stile fashion photography, realizzate per diversi magazine, in particolare Vogue.

I soggetti, generalmente modelle seminude che indossano corsetti ortopedici, donne bardate con selle in cuoio, manichini ed esseri umani, sono ripresi fuori dallo studio, spesso in atteggiamenti provocanti, in fotografie di moda personali.

8_Helmut Newton, Tied Up Torso, Ramatuelle 1980

In Big Nudes del 1981, le 49 immagini in bianco e nero sono delle gigantografie, genere che entra nelle gallerie e nei musei di tutto il mondo. Newton, pertanto, raggiunge il ruolo di protagonista nella storia dell’immagine del secondo Novecento.

Curiosamente l’ Artista, nell’autobiografia pubblicata nel 2004, spiega come i nudi a figura intera, ripresi in studio con la macchina fotografica di medio formato, da cui ha prodotto le stampe a grandezza naturale di Big Nudes gli fossero stati ispirati dai manifesti diffusi dalla polizia tedesca per ricercare gli appartenenti al gruppo terroristico della RAF, Rote Armee Fraktion.

!HUSTON 4498-9

Questa mostra, visibile fino al 7 agosto 2016, è un progetto della Fondazione di Venezia, condotto in partnership con Civita Tre Venezie, che conferma il proprio ruolo nel panorama della cultura artistica e della fotografia in particolare, con i propri spazi esclusivamente dedicati alla fotografia.

Anna Maria Di Paolo

Venezia. Helmut Newton. Fotografie a La Casa dei Tre Oci,
Isola della Giudecca, fino al 7 agosto 2016.

http://www.treoci.org

Annunci

Informazioni su annamariadipaolo

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Questa voce è stata pubblicata in ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA. Contrassegna il permalink.