VENEZIA, GLI EBREI E L’EUROPA A PALAZZO DUCALE di VENEZIA

VENEZIA, GLI EBREI E L’EUROPA  A PALAZZO DUCALE di VENEZIA

Francesco Hayez, “La distruzione del Tempio di Gerusalemme”, Venezia, Gallerie dell’Accademia  ©


In occasione delle celebrazioni per i 500 anni della fondazione del Ghetto di Venezia, Palazzo Ducale mostre organizza ‘Venezia, gli Ebrei e l’Europa’, un’affascinante esposizione aperta al pubblico fino al 13 novembre 2016, allestita nelle eleganti sale dell’Appartamento del Doge.

La mostra sul Ghetto di Venezia, il primo ‘recinto’ per gli ebrei al mondo, approfondisce le dinamiche che portarono alla sua ideazione, alla sua storia ed i rapporti instaurati dalla comunità ebraica veneziana con la società locale e con gli altri quartieri ebraici in Europa e nel Mediterraneo, nonché con le altre minoranze religiose e sociali presenti a Venezia, come i Tedeschi con il loro Fondaco, i greci ortodossi a cui concessero di costruire a loro spese una chiesa e un collegio e così gli albanesi, i persiani, i turchi e gli ebrei.

Marc Chagall “Rabbino N. 2″, 1914 – 1922, Ca’ Pesaro ©
Ricchissima la  culturale ebraica, accanto alla narrazione delle vicende insediative, vi s’intrecciano incontri con personaggi significativi, racconti di viaggio, letteratura, musica, teatro.

Importanti dipinti – da Bellini e Carpaccio, da Foraboschi a Hayez e Poletti, da Balla a Wildt fino a Chagall – disegni architettonici d’epoca, volumi in rarissime edizioni originali, documenti d’archivio, oggetti liturgici e arredi, ricostruzioni multimediali ripercorrono una vicenda di lungo periodo, fatta anche di permeabilità, di relazioni e scambi culturali.   


Joseph Heintz il Giovane, Caccia ai tori in campo San Polo, Venezia, Museo Correr ©
 Distribuita in 10 sezioni tematiche e cronologiche

 – Prima del Ghetto, La Venezia cosmopolita, Il Ghetto cosmopolita, Le sinagoghe, Cultura ebraica e figura femminile, I commerci tra XVII e XVIII secolo, Napoleone: l’apertura dei cancelli e l’assimilazione, Il mercante di Venezia, Collezioni, collezionisti, Il XX secolo –

 l’esposizione è corredata anche da apparati multimediali e innovative tecnologie di grande suggestione, elaborate da Studio Azzurro. 

Curata da Donatella Calabi con il coordinamento scientifico di Gabriella Belli e il contributo di numerosi studiosi, la mostra si avvale di un ricco catalogo edito da Marsilio Editori.



Giovanni Bellini, Ebbrezza di Noè, 1515 ca., Besançon, Musée des beaux-arts et d’archéologie | © Photo Charles Choffet.  

La mostra è promossa dalla Città di Venezia e dalla Fondazione Musei Civici di Venezia, con il sostegno del Comitato “I 500 anni del Ghetto di Venezia”, della Comunità Ebraica di Venezia e dell’Unione delle Comunità Ebraiche italiane, con il contributo della Regione del Veneto, Save Venice Inc, The Gladis Krieble Delmas Foundation, Venetian Heritage, David Berg Foundation New York, Fondazione Ugo e Olga Levi -realizzate in collaborazione e con il supporto della Fondazione di Venezia. Il progetto multimediale è realizzato in collaborazione e con il supporto della Fondazione di Venezia.


A. M. D. P. 
Mostra Venezia Palazzo Ducale – ‘Venezia, gli Ebrei e l’Europa’


http://palazzoducale.visitmuve.it/


Fino al 13 novembre 2016
——– 

 

Informazioni su annamariadipaolo

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
Questa voce è stata pubblicata in ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA. Contrassegna il permalink.